Cuore di legno

Il progetto di Luca & Velia per la costruzione di una casa in legno

Cuore di legno RSS Feed
 
 

L’inverter chiaccherone…

Poco alla volta, piano piano, i vari tasselli vanno al loro posto.

Ieri sera ho installato la scheda di comunicazione RS-485 all’interno dell’inverter SMA SB2500IT. La scheda è originale SMA (codice prodotto 485PB-NR) ed è solitamente utilizzata per collegare l’inverter ad un datalogger come Weblog (sempre di SMA).

Nelle mie intenzioni serve invece per far parlare l’inverter con il datalogger che costruirò (e di cui Ardemon è un piccolo tassello).

La scheda è un piccolo circuito stampato che si inserisce dentro l’inverter (ovviamente si opera di sera, a produzione nulla, staccando gli interruttori di protezione a lato AC e togliendo i fusibili lato CC).

Essendo il mio circuito composto solo da inverter e computer, ho abilitato la resistenza di terminazione inserendo il ponticello in dotazione sul jumper A (il primo in basso alla destra della schedina).

Ho collegato i cavi nella morsettiera come segue:

  • pin 2: DATA +
  • pin 5: GND
  • pin 7: DATA -

Una volta montata la scheda serviva un interlocutore con interfaccia RS485.  Avevo in giro una vecchia (bus ISA) scheda seriale Advantech PCL-745 (due porte configurabili RS-485 o RS-422) con una porta guasta ed una buona (ecco perchè era stata buttata…)

Ho scaricato dal sito SMA Italia il software (gratuito) Sunny Data Control (vedi http://www.sma-italia.com/it/prodotti/software/sunny-data-control.html) .

Una volta impostata la modalità RS-485 e velocità di comunicazione (1200baud) si avvia la ricerca (impiega parecchi minuti visto che parte cercando il dispositivo con ID=1 e in genere gli inverter hanno ID alti (il mio è il  242).

La pazienza alla fine viene premiata:

sdc

A parte il dato di potenza nulla (Pac) dovuto alla pioggia battente, sinceramente mi aspettavo più dati, ma quelli essenziali ci sono:

  • Lato CC: tensione e corrente
  • Lato AC: tensione, corrente, potenza, frequenza
  • Contaore
  • Energia prodotta
  • Stato

Di buono (ma era ipotizzabile) c’è che l’inverter legge anche la tensione di rete e questo permette di tenere sotto controllo le oscillazioni quotidiane della tensione fornita da ENEL.

Comments are closed.

Pagine

Categorie

Consigli personali:

Stampa foto con:
ISCRIVITI A PHOTOCITY

Menu di servizio

Altre case

Blog e tecnologia

Casa e leggi

Casa ECO e risparmio energetico

Costruttori di case

Impianti tecnologici

Cookies

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni anonime a fini statistici. Proseguendo con la navigazione accetti l'uso di queste tecnologie.

Seguimi...

Cerca nel blog...

Pubblicità

Parliamo?

Pagami un legnetto

Puoi dare il tuo contributo al nostro progetto facendo una donazione con PayPal.
L'invito a cena nella nuova casa è garantito...

Articoli recenti

Archivio messaggi

Contatore visite