Cuore di legno

Il progetto di Luca & Velia per la costruzione di una casa in legno

Cuore di legno RSS Feed
 
 

Non siamo soli…

Tranquilli, non ci siamo dati alle osservazioni astronomiche…

Ho ricevuto pochi giorni fa la notifica di una risposta ad una discussione alla quale avevo partecipato nel 2007. Chi ha scritto quel commento si chiama Davide, ha appena iniziato la lunga strada della costruzione di una nuova casa e proprio come noi ha creato un blog nel quale racconterà la sua avventura.

Ci accomunano molte cose, tra cui l’approccio alle case di legno, ecco infatti cosa scrive:

Fino a qualche mese fa se qualcuno ci avesse detto che la nostra futura casa sarebbe stata di legno probabilmente gli avremo riso in faccia. Il colpo di fulmine è avvenuto durante un fiera in cui abbiamo detto: “perchè almeno non informarci, scartiamoli a ragion veduta”. Eravamo pieni di pregiudizi e di paure che la nostra casa se fatta in legno non sarebbe potuta essere più bella, più sicura e più duratura di una casa in mattoni, dubbi che man mano sono andati sparendo. La prima cosa che ci ha colpiti sono i tempi di consegna (4-5 mesi all’ordine), impossibile pensammo, è troppo bello, vuol dire due anni di affitto risparmiati. I venditori di turno ci dissero che era anche molto più isolata termicamente, acusticamente ed inoltre era anti sismica. Incassato il colpo tornammo a casa e utilizzammo google per farci una cultura. Imparammo cos’è il k termico, cos’è lo sfasamento e ci addentrammo nei meandri della burocrazia… hey avevano ragione. Impressionante 70-90% di risparmio sull’energia rispetto a una casa tradizionale. Ci deve essere qualcosa, ci deve essere una ragione per cui la gente si fa ancora la casa in mattoni. Deve essere la resistenza all’umidità, ne sono sicuro… eppure no in Irlanda dove siamo stati poco tempo prima buona parte delle case è di legno. La resistenza sismica no, la capacità di resistenza al fuoco no, limiti durante la progettazione no, ci deve essere qualcosa. Siamo quindi andati a toccare con mano ed abbiamo trovato gli ambienti accoglienti ed esteticamente molto più belli di una casa tradizionale. Il dubbio ci ha corroso per mesi fino ad arrivare alla risposta: “Il pregiudizio”. Le persone che si devono costruire casa pensano al mattone come unica alternativa e considerano il legno una seconda scelta. L’Italia è un paese ricco di argilla e con l’argilla si fanno i mattoni, in Svezia ci sono le foreste e la gente è abituata a vedere le casa fatte con quel materiale. Il sostanzioso aumento occorso negli ultimi anni del costo dei carburanti ha fatto si che la gente iniziasse ad aprire gli occhi, ma l’ignoranza rimane ancora tanta e noi vediamo ancora molta diffidenza nelle persone a cui diciamo che la nostra casa con buone probabilità sarà in legno.
Il consiglio che vi posso dare è informatevi, scegliere a ragion veduta e vedrete che scoprirete un mondo nuovo.

Se volete seguirlo nella sua avventura, ecco il link al blog: http://viabina.davidegiraudo.com/

Comments are closed.

Pagine

Categorie

Consigli personali:

Stampa foto con:
ISCRIVITI A PHOTOCITY

Menu di servizio

Altre case

Blog e tecnologia

Casa e leggi

Casa ECO e risparmio energetico

Costruttori di case

Impianti tecnologici

Cookies

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni anonime a fini statistici. Proseguendo con la navigazione accetti l'uso di queste tecnologie.

Seguimi...

Cerca nel blog...

Pubblicità

Parliamo?

Pagami un legnetto

Puoi dare il tuo contributo al nostro progetto facendo una donazione con PayPal.
L'invito a cena nella nuova casa è garantito...

Articoli recenti

Archivio messaggi

Contatore visite