Cuore di legno

Il progetto di Luca & Velia per la costruzione di una casa in legno

Cuore di legno RSS Feed
 
 

Abitare Nexus: una grande idea e piccole coincidenze

Scrivo questo articolo in enorme ritardo e me ne scuso con Andrea Seghizzi (poi scoprirete chi è…)

In una serata di fine agosto, dopo aver cenato ad una festa locale, mi fermo allo stand di un’associazione che espone un plastico con alcune piccole case decisamente avveniristiche.

Ascolto interessato il racconto di un progetto di co-housing, a due passi da casa nostra, con ampia attenzione agli aspetti di ecologia, sostenibilità, risparmio energetico.

Mi viene spontaneo chiedere “mattone o legno?”… Alla risposta “legno” non nascondo la mia approvazione e accenno alla nostra esperienza. Qui la sorpresa:

“Ma io ho capito chi sei! Tu hai un blog dove hai raccontato tutta la vostra storia”…

Ecco, questo è stato l’incontro con Andrea Seghizzi, presidente dell’associazione ecohousing di Pandino (CR).

nexus

In una recente newsletter si sono presentati cosi (riporto fedelmente)

Dopo un periodo di gestazione durato 18 mesi il progetto “Abitare Nèxus”, dedicato allo sviluppo di un villaggio sostenibile per 24 famiglie a Pandino, ha raggiunto la sua piena maturazione.
Il progetto rappresenta un’iniziativa non speculativa unica sul territorio, ispirato alla condivisione e alle relazioni, pensato direttamente dalle famiglie per le famiglie e l’ambiente.

Dal modello Abitare Nèxus abbiamo declinato un progetto per realizzare a Pandino un villaggio per 24 famiglie con obiettivi ambiziosi e caratteristiche uniche:


  • CASE IN LEGNO IN CLASSE A – sicure, durature, emozionanti, a basso consumo, sono il futuro dell’edilizia (rif. IlSole24Ore – Casa24 “Il legno è il materiale del futuro”)
  • ARCHITETTURA SOSTENIBILE – abitazioni “pluraliste” per accogliere le differenti esigenze abitative nell’arco della vita
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA – investiamo negli impianti per essere più autosufficienti e dare più valore alla nostra casa
  • CONDIVISIONE – realizziamo 150 mq di locali in comune per avere con poco un vantaggio molto più grande (per es. sala studio e lavoro, biblioteca, sala riunioni, lavanderia, laboratorio)
  • RELAZIONI – agevoliamo la comprensione dei bisogni e delle opportunità, la solidarietà e la condivisione
  • OLTRE IL CONDOMINIO – ci dotiamo di un modello di gestione partecipata e assistita per andare oltre i limiti del modello di condominio
  • VALORE SOCIALE – acquistiamo le nostre case al prezzo di costo con trasparenza e finanziamenti etici, dotiamoci delle regole per tutelare il nostro investimento e agevolare rinunce, subentri e rivendita delle abitazioni
  • VALORE COMUNITARIO – recuperiamo potere contrattuale e autorevolezza verso le imprese e le istituzioni
  • VALORE PRODUTTIVO – destiniamo una parte del nostro terreno comune a orti e frutteti gestiti dalla comunità o da terze parti
  • NUOVO PROCESSO EDILIZIO – rispondiamo alla crisi del settore con un processo solido, supportato da professionisti e accettato dalle banche che permette un più semplice accesso alla casa

Per approfondimenti, ecco i riferimenti:

Associazione ecohousing
via Padre Spinelli 21, 26025 Pandino (CR)

Andrea Seghizzi - Presidente
Mobile +39 348 8564371

Sito web: http://www.e-cohousing.it

Per il momento, un sentito in bocca al lupo all’associazione per questa intelligente iniziativa!

Griffner a Ballarò

Ballarò

Dal sito Griffner.com:

Nel corso di Ballarò, programma di approfondimento e informazione condotto da Giovanni Floris in onda su RaiTre domani, 22 marzo 2011, a partire dalle ore 21.00, verrà presentata la casa Griffner realizzata da una coppia friulana nella splendida zona collinare in provincia di Udine. La casa Box tipo ‘Mannheim’ realizzata nel 2009 è dotata di impianto fotovoltaico con pompa di calore geotermica ed è pertanto un esempio concreto della possibilità di sfruttare fonti energetiche rinnovabili ponendosi al riparo da tutti i rischi che gli eventi di stringente attualità stanno mettendo sotto i nostri occhi.

Le riprese effettuate indugeranno su ogni dettaglio della casa Griffner dei nostri clienti e il servizio televisivo sarà un’irripetibile occasione per ascoltare direttamente la testimonianza dei padroni di casa!

E pensare che avevano chiesto a noi… meno male che non abbiamo il geotermico (oggetto principale del servizio), ottima scusa!!!

Colpo di fulmine…

Era il maggio del 2005 quando il nostro cuore si emozionò di fronte alle immense vetrate di una casa GriffnerHaus Classic Nature. (vedi il post)

Cosa accadde dopo quell’innamoramento a prima vista, lo potete capire leggendo questo blog.

La stessa emozione l’abbiamo provata osservando le foto di qualche particolare interno di un altro costruttore.

Il particolare che ci ha colpito è il sistema di pareti variabili, in perfetto stile giapponese, che permette di aprire o chiudere i vari locali.

Ecco qualche foto

Chi è il costruttore?

BAUFRITZ, azienda tedesca, fondata nel 1896, che ha costruito la prima casa nel 1932.

http://www.baufritz.it

Ed ecco il link alla pagina:

http://www.baufritz.it/it/baufritz/qualitaet-und-kompetenz/qualitaet/perfekte-detailloesungen/variable-waende/

Chissà se ritirano l’usato…

Abitazioni Ecologiche

Grazie ai link di Google AdSense ho scoperto un nuovo interessante sito che è meritato l’inserimento tra i link.

http://www.abitazioniecologiche.it/

E’ il sito di un’azienda che costruisce abitazioni con concezione ecologica, materiali ed impianti ricercati.

Diversamente da quanto accade di solito ha però anche un’ottima funzione informativa ed educativa. Ci sono infatti diverse sezioni con spiegazioni sufficientemente dettagliate.

Pagine da non perdere:

- le aree Tecnica e Materiali

- la prova di resistenza sismica: http://www.abitazioniecologiche.it/sicurezza/resistenza-sismica.html

- la prova al fuoco: http://www.abitazioniecologiche.it/sicurezza/prova-al-fuoco.html

Buona lettura…

Pitture e rivestimenti naturali

Ho ricevuto da Roberto l’invito a Ediltek. Ho così scoperto che ora EcoCostruire si occupa anche di nuovi (o vecchi) materiali.

E’ infatti stata creata la nuova divisione ARGOS (http://www.ecoargos.it) che si occupa appunto di pitture e rivestimenti naturali.

Ecco un estratto del volantino

L’argilla è un materiale naturale che possiede la proprietà di regolare l’umidità presente all’interno dei locali, mantenendola al livello ottimale. Le superfici
intonacate con argilla assorbono infatti l’umidità in eccesso per rilasciarla quando l’aria è troppo secca. In questo modo si contribuisce a moderare gli sbalzi
termici, avendo pareti fresce in estate è più calde durante l’inverno. Inoltre l’intonaco di terra cruda è antistatico e fonoassorbente per natura.

Il Tadelakt è un rivestimento murale a base di calce, polvere di marmo e pigmenti naturali di uso tradizionale del Marocco. Si tratta di una finitura dalle caratteristiche uniche, che unisce un design minimalista a caratteristiche fisiche straordinarie.

La tecnica usata è tramandata dagli antichi maestri Malem, e prevede una levigatura eseguita a mano con ciottoli lisci e un trattamento con sapone nero. L’unione tra i materiali utilizzati e la sapienza dell’artigiano, permettono di ottenere una superficie dura come il marmo, ma anche sorprendentemente vellutata e morbida al tatto, con la garanzia della totale impermeabilità.

Sono anche distributori dei prodotti Tierrafino (http://www.tierrafino.com/).

Tierrafino è un prodotto naturale a base di terra cruda, adatto per intonaci e finiture di interni, che si presta sia per l’edilizia residenziale che per quella commerciale. I muri finiti con Tierrafino spiccano per la loro eleganza ed emanano serenità e tranquillità.

Per informazioni:

ECOcostruire / ARGOS
via Monte Santo, 25
I-21100 Varese
tel. +39 0332831757
info@ecoargos.it

Case di legno a Onna: domani la consegna

Leggendo quà e là si apprende che domani (martedì 14.09.09) saranno consegnate le prime case ai terremotati di Onna.

Ecco due spunti di riflessioni presi dalla rete.

L’annuncio della realizzazione con dettagli su chi paga…

Intesa Provincia Trento e Cri: 91 case a Onna
Giovedì 18 Giugno 2009 00:00

La Provincia autonoma di Trento realizzerà a Onna 91 case provvisorie in legno, con un fondo di 5 milioni stanziato dalla Croce Rossa, già impegnata nella costruzione di alloggi prefabbricati a Villa Sant’Angelo e San Demetrio.

Le abitazioni saranno pronte per il mese di settembre e andranno incontro alle esigenze del paese che, con le sue 41 vittime, è diventato il luogo simbolo del terremoto.

L’accordo è stato formalizzato ieri nella scuola sottufficiali della Guardia di Finanza a Coppito, con la firma del presidente della Provincia autonoma di Trento, Lorenzo Dellai, del vice capo della protezione Civile nazionale, Bernardo De Bernardinis, il quale è anche vice commissario per il terremoto, e il commissario straordinario della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, il quale ha reso noto che la raccolta raggiungerà la quota di 9 milioni di euro.

“5 milioni li abbiamo devoluti per trovare una soluzione alla problematiche di Onna”, ha detto Rocca, “ma vogliamo spendere tutti i fondi raccolti nella piena trasparenza, per non fare come in passato quando le raccolte sono rimaste nella casse della Croce Rossa”.

Il presidente della provincia autonoma di Trento, Dellai, ha sottolineato che sono 280 le casette in legno che saranno costruite, tra Onna, Villa Sant’Angelo e San Demetrio: “Saremo qui per continuare il nostro lavoro anche dopo che i riflettori saranno spenti, senza proclami, come è nel costume sobrio dei montanari”.

Tratto da http://www.abruzzoitalia.it/Cronache-dall-Aquila/case-a-onna-da-croce-rossa-e-provincia-trento.html

e l’annuncio dell’annuncio con dettagli su chi se ne prende il merito

Martedì niente Ballarò per non disturbare il duce e il suo maggiordomo

13 settembre 2009

Ultime dalla Rai, un tempo “servizio pubblico radiotelevisivo”. Martedì sera dovrebbe andare in onda la prima puntata di “Ballarò”, come ampiamente annunciato dagli spot su Rai3 e dai palinsesti pubblicati su tutta la stampa specializzata e non (Giovanni Floris sarà ospite domani sera di “Glob”, chez Bertolino, per lanciare la trasmissione). Invece pare che il direttore generale Mauro Masi abbia proposto, o chiesto, o imposto di rinviare il programma a giovedì sera. Martedì sera, infatti, andrà in onda uno speciale di “Porta a Porta” in prima serata sulla consegna delle prima case ai terremotati dell’Aquila a opera del Caro Leader Silvio Berlusconi. Si dirà: e non ne poteva parlare Giovanni Floris nella sua trasmissione? Certo che poteva. Anzi, era scontato che lo facesse, avendo i suoi inviati nelle zone terremotate d’Abruzzo. Ma evidentemente non garantiva la necessaria dose di servilismo e di enfasi richiesta per l’occasione, destinata a passare alla Storia dell’Umanità come nemmeno la bonifica delle paludi pontine e la battaglia del grano. La celebrazione dell’Evento deve andare in onda senz’alcuna concorrenza né “controprogrammazione” sulle altre reti Rai (Mediaset, probabilmente, manderà in onda marce militari per tutta la durata di Porta a Porta). Una celebrazione autogestita dal presidente del Consiglio e dal suo maggiordomo preferito. Questo dicono i boatos di Viale Mazzini in un’ordinaria domenica di metà settembre. Vedremo nelle prossime ore se la notizia sarà confermata. E, soprattutto, come reagirà – se reagirà – il cosiddetto “presidente di garanzia” Paolo Garimberti.

Tratto da http://antefatto.ilcannocchiale.it/2009/09/13/marted%C3%AC_niente_ballaro_per_non.html

Wolf Haus realizza 500 nuove abitazioni per l’Abruzzo

Dalla newsletter di Wolf Haus:

Siamo lieti di potervi annunciare che abbiamo vinto l’appalto da 42,4 milioni di Euro indetto dalla Presidenza del Consiglio. Siamo molto fieri della fiducia che ci è stata accordata con questo incarico che si pone accanto alla sempre crescente richiesta da parte dei nostri clienti! Questa vittoria è un ulteriore conferma che gli sforzi effettuati per soddisfare i nostri clienti e rafforzare la nostra leadership sono premiati dal mercato.

Oltre alla preziosa opera dei volontari, nella lunga e difficile opera di ricostruzione in Abruzzo, avranno un ruolo di primo piano anche il nostro know-how e la nostra esperienza imprenditoriale. A metà giugno, assieme ad Orceana spa e altri partner strategici, ci siamo aggiudicati 4 lotti all’interno di un grande appalto gestito dalla Protezione Civile.

L’obiettivo è di realizzare entro il 15 dicembre 2009 ben 500 abitazioni in classe A “chiavi in mano”, destinate alla popolazione dell’Aquila e degli altri centri vittime del terremoto di aprile. Tra le imprese che hanno proposto una soluzione antisimica con struttura in legno siamo risultati i migliori, sia come graduatoria che per il numerio di lotti acquisiti. In un periodo in cui finalmente le tematiche ambientali paiono incontrare un’attenzione sempre più vasta, riempie di soddisfazione essere riconosciuti come „caposcuola“ ormai da anni in questo settore. Possiamo, a pieno diritto, considerarci dei portabandiera a livello nazionale.

Il mondo sta cambiando, e con esso anche il modo di abitare e costruire. Le nostre case sono strutture sostenibili, fatte per l’uomo e per l’ambiente, per durare e per essere tramandate di generazione in generazione. Abitazioni dove vivere e progettare la propria vita in totale tranquillità e sicurezza. È un onore far parte di questo grande cambiamento.

E qualche foto

Wolf in Abruzzo

Wolf in Abruzzo

Wolf in Abruzzo

Wolf in Abruzzo

L’articolo completo si trova sul loro sito: http://www.wolfhaus.it/index.php?id=2569

Sostituzione vaso di espansione

Martedì sera è nuovamente intervenuta F&F per sistemare il problema legato alla pressione caldaia.

Il vaso di espansione da 18 litri è stato sostituito con un modello da 56 litri. Durante la sostituzione i tecnici si sono accorti che la valvola installata sul vaso piccolo (credo sia una valvola di non ritorno) non funzionava ed era sicuramente questa la causa dei problemi anche dopo l’installazione del vaso di espansione.

La sostituzione del vaso con un modello più grande è quindi probabilmente non necessaria ma ormai è stato installato e resterà cosi…

Nuova veste al sito GriffnerHaus

Credo sia online già da qualche tempo ma me lo hanno segnalato solo di recente.

Il nuovo sito GriffnerHaus (www.griffnerhaus.com) è stato completamente riprogettato.

Ora è più chiaro, più interessante e lascia trasparire subito lo spirito con cui l’azienda progetta e costruisce le proprie case.

In homepage fa bella mostra di se una delle ultime realizzazioni di GriffnerHaus: il nuovo complesso per uffici, della società JUWI. Inaugurato il 1° luglio 2008 dopo soli sei mesi di lavori, occupa una superficie utile di oltre 8.500 metri quadri e offre spazio per circa 300 dipendenti. Inutile dirlo, è totalmente realizzato in legno.

Questo edificio è valso a Juwi il premio tedesco per la tutela del clima 2008.

Significativo segnale di trasparenza, per ogni tipologia di casa è indicato il prezzo al metro quadro.

Piccola nota, comprensibile solo a chi è già cliente, nel 2008 GriffnerHaus ha acquisito F&F…

Installazione vaso di espansione aggiuntivo a metà marzo

Ho ricontattato F&F per sapere se hanno pianificato l’intervento per l’installazione del vaso di espansione aggiuntivo alla nostra caldaia (per limitare le escursioni di pressione dovute alle variazioni di temperatura dell’accumulo solare)

L’intervento dovrebbe avvenire a metà marzo, nella settimana 11, da confermare

Pagine

Categorie

Consigli personali:

Stampa foto con:
ISCRIVITI A PHOTOCITY

Menu di servizio

Altre case

Blog e tecnologia

Casa e leggi

Casa ECO e risparmio energetico

Costruttori di case

Impianti tecnologici

Cookies

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni anonime a fini statistici. Proseguendo con la navigazione accetti l'uso di queste tecnologie.

Seguimi...

Cerca nel blog...

Pubblicità

Parliamo?

Pagami un legnetto

Puoi dare il tuo contributo al nostro progetto facendo una donazione con PayPal.
L'invito a cena nella nuova casa è garantito...

Articoli recenti

Archivio messaggi

Contatore visite