Cuore di legno

Il progetto di Luca & Velia per la costruzione di una casa in legno

Cuore di legno RSS Feed
 
 

MyHome: un chiaccherone…

Ieri ho finalmente trovato il tempo per fare qualche prova con l’interfaccia SCS-OPEN di BTICINO.

Cos’è?

Facciamo un passo indietro (mi si perdoni la spiegazione elementare e imprecisa):

  • il sistema MyHome di BTICINO è un sistema elettrico a bus nel quale ci sono comandi e attuatori. I comandi sono per esempio i classici interruttori della luce; invece di dare tensione ad una lampada, la pressione di uno di questi pulsanti invia un comando sul bus e l’attuatore corrispondente (un relè) fornisce tensione alla lampada corrispondente.
  • qual’è il vantaggio? in un sistema di questo tipo è semplice modificare le corrispondenze interruttore-punto luce, basta riprogrammare il comando. E’ inoltre possibile inviare comandi di gruppo (spegni tutte le luci del piano terra) ed infine, il sistema permette di essere interfacciato con altri sistemi.

E’ proprio nell’ultima affermazione che entra in gioco l’interfaccia che ho provato.

Il protocollo di comunicazione sul bus BTICINO MyHome è proprietario e non documentato (per i clienti). BTICINO però ha sviluppato l’interfaccia SCS-OPEN che permette di inviare e ricevere comandi verso e dal bus utilizzando un protocollo aperto e documentato (OpenWebNet)

L’interfaccia SCS-OPEN permette quindi di collegare un pc al bus MyHome (tramite connessione seriale RS232 o USB) e comunicare con l’impianto elettrico.

Ecco la dotazione minima:

  • interfaccia SCS-OPEN, codice L4686SDK
  • patch cord 8 vie, codice L4668BUS/60
  • cavo USB (USB A - mini USB), codice T7491A
  • presa a 8 vie, codici 336982 (Light) 336983 (Living Int) 336984 (Light Tech)

E il protocollo? Registrandosi sulla community MyOpen (vedi http://www.myopen-legrandgroup.com) è possibile scaricare la documentazione completa del protocollo.

Ecco qualche esempio (ad inizio riga l’ora del comando, come indicato da uno script di esempio):

20.13.15: *1*1*33## (Luce 33 ON)
20.13.21: *#*1##
20.13.21: *1*0*33## (Luce 33 OFF)
20.13.39: *#*1##

20.15.48: *2*2*64## (Tapparella 64 GIU)
20.15.50: *2*0*64## (Tapparella 64 STOP)
20.17.10: *2*1*64## (Tapparella 64 SU)

*#4*11*0## (richiesta temperatura zona 11)
21.22.38: *#4*11*0*0220## (misurata 22°c in zona 11)
21.22.39: *#4*11*14*0200*3## (prevista 20°c in zona 11 modo Generico)

*#4*11*13## (richiesta stato manopola zona 11)
21.28.23: *#4*11*13*1## (Variazione locale Manopola +1 in Zona 11)

*#1*37## (richiesta stato luce 37)
20.21.39: *1*1*37## (Luce 37 ON)

Ma perchè “chiaccherone”? Ho provato a lasciare in ascolto il PC e registrare tutti i comandi che transitano sul bus… beh, non sono mica pochi. Per esempio ogni 15 minuti la centrale termica interroga tutte le sonde per rilevare le temperature delle varie stanze e comandare così le elettrovalvole per la circolazione dell’acqua nel riscaldamento a pavimento… Ad ogni uso di un comando poi, il messaggio relativo transita sul bus fino all’attuatore, e in casa - non sembra - ma di comandi se ne danno parecchi…

Fotovoltaico: ok agli incentivi

E’ arrivata poco fa la comunicazione del GSE che segnala l’accettazione della domanda di concessione della tariffa incentivante:

Gentile Utente,
il GSE ha valutato positivamente la richiesta di riconoscimento della tariffa incentivante relativa all’impianto fotovoltaico n. 153807 presentata dal soggetto responsabile LUCA ENEA SPILIMBERGO.
Dalla data odierna, la comunicazione di avvio all’incentivazione dell’impianto fotovoltaico sopra indicato risulta disponibile nella sezione del portale dedicata alle comunicazioni del GSE al soggetto responsabile (https://applicazioni.gse.it).
Al fine di sottoscrivere la convenzione, che regola i rapporti tra GSE e soggetto responsabile per l’erogazione dell’incentivazione, e’ necessario collegarsi al portale del GSE, mediante le credenziali precedentemente comunicate, e seguire le istruzioni riportate nella comunicazione di avvio all’incentivazione.
Per richiedere ulteriori chiarimenti e’ possibile contattare il numero verde  800.89.69.79
Cordiali saluti
Gestore dei Servizi Energetici

L’inverter chiaccherone…

Poco alla volta, piano piano, i vari tasselli vanno al loro posto.

Ieri sera ho installato la scheda di comunicazione RS-485 all’interno dell’inverter SMA SB2500IT. La scheda è originale SMA (codice prodotto 485PB-NR) ed è solitamente utilizzata per collegare l’inverter ad un datalogger come Weblog (sempre di SMA).

Nelle mie intenzioni serve invece per far parlare l’inverter con il datalogger che costruirò (e di cui Ardemon è un piccolo tassello).

La scheda è un piccolo circuito stampato che si inserisce dentro l’inverter (ovviamente si opera di sera, a produzione nulla, staccando gli interruttori di protezione a lato AC e togliendo i fusibili lato CC).

Essendo il mio circuito composto solo da inverter e computer, ho abilitato la resistenza di terminazione inserendo il ponticello in dotazione sul jumper A (il primo in basso alla destra della schedina).

Ho collegato i cavi nella morsettiera come segue:

  • pin 2: DATA +
  • pin 5: GND
  • pin 7: DATA -

Una volta montata la scheda serviva un interlocutore con interfaccia RS485.  Avevo in giro una vecchia (bus ISA) scheda seriale Advantech PCL-745 (due porte configurabili RS-485 o RS-422) con una porta guasta ed una buona (ecco perchè era stata buttata…)

Ho scaricato dal sito SMA Italia il software (gratuito) Sunny Data Control (vedi http://www.sma-italia.com/it/prodotti/software/sunny-data-control.html) .

Una volta impostata la modalità RS-485 e velocità di comunicazione (1200baud) si avvia la ricerca (impiega parecchi minuti visto che parte cercando il dispositivo con ID=1 e in genere gli inverter hanno ID alti (il mio è il  242).

La pazienza alla fine viene premiata:

sdc

A parte il dato di potenza nulla (Pac) dovuto alla pioggia battente, sinceramente mi aspettavo più dati, ma quelli essenziali ci sono:

  • Lato CC: tensione e corrente
  • Lato AC: tensione, corrente, potenza, frequenza
  • Contaore
  • Energia prodotta
  • Stato

Di buono (ma era ipotizzabile) c’è che l’inverter legge anche la tensione di rete e questo permette di tenere sotto controllo le oscillazioni quotidiane della tensione fornita da ENEL.

ArdEmon: esame di matematica superato!!!

Primo giorno d’esame per ArdEmon: ieri sera infatti ho preparato l’adattatore per posizionare la fotoresistenza sul contatore Enel e oggi ho lasciato ad Arduino il compito di misurare la produzione fotovoltaica.

Il risultato è confortante per ArdEmon, un po’ meno per l’impianto fotovoltaico vista la pioggia di oggi:

  • il contatore ENEL segnala una produzione di 3kWh
  • l’inverter segnava una produzione di 3.0xx kWh (stupidamente non ho preso nota del valore esatto)
  • ArdEmon segnalava sul display 3kWh (non ho ancora la visualizzazione dei decimali…) e dal log risultavano prodotti 3044 Wh

Niente male, direi… E in più ho anche il dato orario:

produzione100907

Il grafico non è opera di ArdEmon, è semplicemente l’elaborazione dei dati grezzi fatta in OpenOffice…

Fotovoltaico: il primo giorno

Breve resoconto sul primo (parziale) giorno di produzione:

  • impianto attivo dalle 10.25 alle 19
  • potenza all’avvio variabile tra 1600W e 2100W, potenza all’arresto bassissima (40-50W)
  • produzione giornaliera 11.2kWh
  • immissione in rete 8kWh

paperone200disney

Qualcuno mi ha già ironicamente fatto notare che sembro Paperon de Paperoni e che converto continuamente la produzione in €… (0,422 €/kWh per la  produzione e, credo, 0,18€/kWh per l’immissione in rete)

Fotovoltaico: partito!

Ebbene si, da oggi alle 10.25 siamo ufficialmente produttori di energia elettrica.

Stamattina è venuta ENEL per:

  • riprogrammare il contatore si scambio, esterno (era già bidirezionale quindi non l’hanno sostituito)
  • installare il contatore di produzione, interno

oggi non è una giornata particolarmente assolata, quindi per il momento non abbiamo visto più di 2210W di picco…

img00093

Fotovoltaico: impianto completato!

Questa mattina Massimo e Simone di La Teknic, hanno completato l’installazione dell’impianto fotovoltaico, montando l’inverter (uno SHUCO SB2500IT, di fatto uno SMA) e i due quadretti con scaricatori e fusibili (lato CC) e sezionatori verso contatore e verso inverter (lato AC).

Ecco una foto

img_0473b

E’ stata fatta una rapida prova di impianto e, con il tempo di stamattina ovvero poco sole e un po’ di nuvole, abbiamo visto un 2050kWh di produzione. Non male…

Ed ora attendiamo ENEL per l’installazione del contatore di produzione e la verifica di quello già esistente (che è del tipo bidirezionale ma pare vada riprogrammato)

Fotovoltaico: moduli installati !!!

Un messaggio veloce per mostrare un paio di foto dei pannelli installati oggi

img_0449

img_0455

Fotovoltaico: si parte!!!

Dopo mesi di analisi, un sacco di dubbi su prodotti ed installatori, problemi legati alle difficoltà di approvigionamento di pannelli e inverter, finalmente si parte.

Domani dovrebbe iniziare l’installazione dell’impianto fotovoltaico.

Ecco qualche dato dell’impianto

  • pannelli SANYO HIT-230HDE (12 moduli)
  • inverter SMA 2500 (da confermare)
  • installazione parzialmente integrata
  • posizionamento dei moduli su una sola falda (inclinazione 25°, orientata a sud - 14° a ovest)
  • passaggio cavi esterno, sotto la falda del tetto, con entrata in casa dal vano tecnico (tramite predisposizione sotto piattaforma)
  • scelta di impresa locale per la fornitura e l’installazione (FreeEnergy - La Teknic S.r.l.)

La scelta di moduli Sanyo HIT è stata fatta sia per avere certezze sui tempi di installazione, molti altri installatori mi avevano lasciato con promesse tipo “…vedrai che entro settembre si trova qualcosa” sia per la maggiore resa di questa tecnologia (indicata da Sanyo ma confermata dal sito tedesco che avevo segnalato in un post precedente).

In sostanza si tratta di un wafer di silicio monocristallino rivestito da un sottile strato di amorfo. Dai dati statistici relativi ad impianti in esercizio da tempo, la maggiore resa è quantificabile in un +10-15%.

In più ha un decadimento delle prestazioni al salire della temperatura decisamente inferiore agli altri pannelli che mi sono stati proposti: -0.3%/°C contro i -0.4% / -0.5% degli altri pannelli…

Maggiori informazioni qui:

Moduli Sanyo HIT http://www.sanyo-solar.eu/it/prodotti/tecnologia-hit/il-funzionamento/

Inverter SMA 2550: http://www.sma-italia.com/it/prodotti/inverter-solari/sunny-boy/sunny-boy-1200-1700-2500-3000.html

Installatore: http://www.free-energy-crema.it/

Arduino e il monitoraggio

Mentre continuano, purtroppo a rilento, gli esperimenti con Arduino, leggendo vari siti e blog sono arrivato al blog OpenEnergyMonitor (http://openenergymonitor.org/emon/).

Un altro progetto basato su Arduino, e completamente OpenSource, per il monitoraggio, la storicizzazione e l’analisi di dati relativi a consumi e produzione elettrica.

Da tenere d’occhio…

Pagine

Categorie

Consigli personali:

Stampa foto con:
ISCRIVITI A PHOTOCITY

Menu di servizio

Altre case

Blog e tecnologia

Casa e leggi

Casa ECO e risparmio energetico

Costruttori di case

Impianti tecnologici

Cookies

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni anonime a fini statistici. Proseguendo con la navigazione accetti l'uso di queste tecnologie.

Seguimi...

Cerca nel blog...

Pubblicità

Parliamo?

Pagami un legnetto

Puoi dare il tuo contributo al nostro progetto facendo una donazione con PayPal.
L'invito a cena nella nuova casa è garantito...

Articoli recenti

Archivio messaggi

Contatore visite