Cuore di legno

Il progetto di Luca & Velia per la costruzione di una casa in legno

Cuore di legno RSS Feed
 
 

RaspberryPi & MyHome

Questa sera ho provato l’ultima release dell’immagine Debian personalizzata per RaspberryPi (2013-07-26-wheezy-raspbian)

Lo scopo della prova era verificare se la nuova immagine conteneva driver aggiornati per i dispositivi seriali (tipo Prolific) che nelle prime versioni davano problemi gravi (blocco del sistema al primo accesso alla porta seriale)

Con grande stupore funziona!

Sono così riuscito a collegare via USB il gateway BTicino L4686SDK a RaspberryPI e a ricevere da quest’ultimo le trame dei messaggi che girano sul bus myHome.

Ecco un paio di foto

Motivo dell’entusiamo?

Questo riapre la strada a qualche nuova funzionalità del RaspberryPi (che per il momento sta “solo” storicizzando i dati della produzione fotovoltaica):

  • storicizzazione temperature delle stanze
  • spegnimento automatico luci dopo timeout
  • simulazione presenza in casa
  • automazione frangisole
  • verifica antifurto (forse…)

insomma, c’è abbastanza lavoro per le noiose serate del prossimo inverno…

Abitare Nexus: una grande idea e piccole coincidenze

Scrivo questo articolo in enorme ritardo e me ne scuso con Andrea Seghizzi (poi scoprirete chi è…)

In una serata di fine agosto, dopo aver cenato ad una festa locale, mi fermo allo stand di un’associazione che espone un plastico con alcune piccole case decisamente avveniristiche.

Ascolto interessato il racconto di un progetto di co-housing, a due passi da casa nostra, con ampia attenzione agli aspetti di ecologia, sostenibilità, risparmio energetico.

Mi viene spontaneo chiedere “mattone o legno?”… Alla risposta “legno” non nascondo la mia approvazione e accenno alla nostra esperienza. Qui la sorpresa:

“Ma io ho capito chi sei! Tu hai un blog dove hai raccontato tutta la vostra storia”…

Ecco, questo è stato l’incontro con Andrea Seghizzi, presidente dell’associazione ecohousing di Pandino (CR).

nexus

In una recente newsletter si sono presentati cosi (riporto fedelmente)

Dopo un periodo di gestazione durato 18 mesi il progetto “Abitare Nèxus”, dedicato allo sviluppo di un villaggio sostenibile per 24 famiglie a Pandino, ha raggiunto la sua piena maturazione.
Il progetto rappresenta un’iniziativa non speculativa unica sul territorio, ispirato alla condivisione e alle relazioni, pensato direttamente dalle famiglie per le famiglie e l’ambiente.

Dal modello Abitare Nèxus abbiamo declinato un progetto per realizzare a Pandino un villaggio per 24 famiglie con obiettivi ambiziosi e caratteristiche uniche:


  • CASE IN LEGNO IN CLASSE A – sicure, durature, emozionanti, a basso consumo, sono il futuro dell’edilizia (rif. IlSole24Ore – Casa24 “Il legno è il materiale del futuro”)
  • ARCHITETTURA SOSTENIBILE – abitazioni “pluraliste” per accogliere le differenti esigenze abitative nell’arco della vita
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA – investiamo negli impianti per essere più autosufficienti e dare più valore alla nostra casa
  • CONDIVISIONE – realizziamo 150 mq di locali in comune per avere con poco un vantaggio molto più grande (per es. sala studio e lavoro, biblioteca, sala riunioni, lavanderia, laboratorio)
  • RELAZIONI – agevoliamo la comprensione dei bisogni e delle opportunità, la solidarietà e la condivisione
  • OLTRE IL CONDOMINIO – ci dotiamo di un modello di gestione partecipata e assistita per andare oltre i limiti del modello di condominio
  • VALORE SOCIALE – acquistiamo le nostre case al prezzo di costo con trasparenza e finanziamenti etici, dotiamoci delle regole per tutelare il nostro investimento e agevolare rinunce, subentri e rivendita delle abitazioni
  • VALORE COMUNITARIO – recuperiamo potere contrattuale e autorevolezza verso le imprese e le istituzioni
  • VALORE PRODUTTIVO – destiniamo una parte del nostro terreno comune a orti e frutteti gestiti dalla comunità o da terze parti
  • NUOVO PROCESSO EDILIZIO – rispondiamo alla crisi del settore con un processo solido, supportato da professionisti e accettato dalle banche che permette un più semplice accesso alla casa

Per approfondimenti, ecco i riferimenti:

Associazione ecohousing
via Padre Spinelli 21, 26025 Pandino (CR)

Andrea Seghizzi - Presidente
Mobile +39 348 8564371

Sito web: http://www.e-cohousing.it

Per il momento, un sentito in bocca al lupo all’associazione per questa intelligente iniziativa!

L’acqua del vicino è sempre più (verde)

Avevo scritto tempo fa della scarsa portata del nostro allaccio alla rete idrica (circa 7lt/min)

Lo scorso week-end ne ho parlato con il nuovo vicino di casa. Lui ha fatto una prova e si è ritrovato con un bel 10 litri in 12 secondi, ovvero 50 litri al minuto!!!

Lunedì ho quindi chiamato Padania Acque.

Oggi è uscito un loro tecnico. Ha smontato il contatore e, con sorpresa di entrambi (ma lui un po’ se l’aspettava), ha trovato il filtro di ingresso completamente intasato da sporcizia. In realtà si trattava (come ha ammesso anche lui) di residui di qualche lavorazione sulle tubazioni di gomma che portano l’acqua al nostro allaccio.

Una volta pulito il filtro e rimontato il tutto, la portata è aumentata notevolmente (prova spannometrica: annaffiatoio da 4 litri riempito in un 2 o 3 secondi)

Ho riprovato con gli spruzzini per il prato, quelli con i quali impiegavo 5 o 6 ore per bagnare tutto il prato: sia quello battente che quello a pioggia ora sono così potenti da bagnare anche fuori dal giardino…

A questo punto non ci sono più limitazioni per l’impianto di irrigazione. Resta solo da decidere se e come farlo…

Google AdSense: un altro pagamento

Con un po’ di ritardo, annoto nel blog che ho ricevuto un altro pagamento di AdSense.

A fine febbraio infatti Google ha pagato altri 74,71€. Da quanto ho attivato l’account siamo ad oltre 300€

adsense_history_120328

Fotovoltaico: bilancio economico primo anno

gse

A fine ottobre è arrivato l’ultimo pagamento GSE: 413€

E’ quindi tempo di fare il bilancio complessivo:

- reddito totale da impianto fotovoltaico (contributo GSE + immissione in rete ENEL): 1.624€

- risparmio in bolletta: da 789€ (del periodo settembre 2009-agosto 2010) siamo passati a 637€ dello stesso periodo 2010/2011 - risparmio netto di 152€

Quindi l’impianto ci ha portato in totale 1.776€ in 12 mesi di esercizio andando a pareggio con l’investimento fatto spalmato su 10 anni.

Fotovoltaico: consuntivo 1° anno

Stimolato dalla richiesta di un amico, ne approfitto per interrompere il lungo silenzio e pubblicare qualche dato sui primi 12 mesi di impianto fotovoltaico.

Per iniziare, ecco qualche dato sull’impianto:

  • impianto montato il 2 settembre 2010
  • potenza totale: 2,76kW
  • 12 pannelli Sanyo HIP-HDE230 con tecnologia ibrida monocristallino / amorfo
  • configurazione a stringa unica
  • inverter SMA - 2500
  • impianto semi-integrato con inclinazione tetto 25° ed esposizione a 194° sud

Iniziamo con il confronto dei consumi elettrici generali:

  • rispetto al 2009 (linea blu) si nota un consumo decisamente inferiorei nel 2011
  • merito sia dell’impianto fotovoltaico sia della sostituzione lampade (avvenuta ad inizio 2010) e di un più attento uso degli impianti

enel

La produzione dell’impianto fotovoltaico è stata la seguente

prodfv

da considerare due fattori non trascurabili:

  • nei mesi invernali (con il sole basso) l’impianto è penalizzato da alcune piante che fanno ombra sui pannelli
  • proprio davanti casa nostra passa una strada sterrata frequentata da trattori. La polvere sollevata si deposita sui pannelli, non so stimare la dimunizione di efficienza per questo motivo però l’accumulo di sporco è notevole e mi obbliga ad alcune operazioni di pulizia annuali…

Buona parte dell’energia prodotta dall’impianto, viene immessa in rete ENEL. Osservandone il dato percentuale si nota che non è poca, quindi è confermata l’impressione che i consumi serali (sempre prelevati dalla rete ENEL) siano una fetta importante del consumo elettrico totale

immissionefv

immissionepercentuale

In conclusione:

  • produzione fotovoltaico in 12 mesi: 3080kWh
  • di cui immessi in rete: 1936 kWh
  • consumo elettrico in 12 mesi: 2520kWh
  • siamo quindi autosufficienti come totale consumi
  • resta la dipendenza da ENEL per via dello sfasamento (ovvero serve elettricità di sera/notte quando l’impianto non funziona)

Ed ora uno sguardo agli aspetti economici: fin’ora GSE ha pagato 1046€ e non ha ancora saldato luglio e agosto 2011 (stimati in altri 368€) arrivando ad un totale di circa 1400€ / anno.

contoenergia

Manca infine all’appello ENEL per il pagamento della quota immessa. Ad oggi ha pagato solo un acconto da 120€ mentre ne dovrebbe mettere in pagamento un paio da 89€ ciascuno, parzialmente utilizzati per un addebito di 139€ (Conguaglio Contributo in conto scambio). Totale netto circa 179€

Google AdSense prossimo al pagamento…

A fine mese Google (o Gogol come dicono quelli che se ne intendono…) mi spedirà l’assegno relativo al credito accumulato con il programma AdSense grazie alla pubblicità presente su questo blog.

Curiosamente la cifra è quasi identica a quella dello scorso anno (73€ circa), sempre bassina, ma sufficiente per pagare lo spazio web e il backup. Insomma un sito che si auto-sostiene…

adsense2011

Fotovoltaico: primo pagamento GSE

Ed ecco, senza neanche troppa attesa, il primo pagamento del GSE

Vi informiamo che, tramite Banca (Tesoreria GSE), abbiamo disposto il pagamento della tariffa incentivante
per l'energia elettrica prodotta dall'impianto:
Convenzione : I0xxxxxxxxx
Impianto    : IMPIANTO FOTOVOLTAICO LUCA ENEA SPILIMB.

Come da dettaglio di seguito evidenziato:

    N.              Data           Periodo           N.KWh           Tariffa                Importo
Ricevuta          Ricevuta                                           Euro/KWh
------------------------------------------------------------------------------------------------------
20110623711      04-GEN-11         2010/09            320             0,422                  135,04
20110623711      04-GEN-11         2010/10            276             0,422                  116,47
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Totale da Pagare:                                                                            251,51

Dati Pagamento:
---------------
Netto:                                                                                       251,51
------------------------------------------------------------------------------------------------------

Come da Vostre istruzioni, la disposizione e' stata effettuata sulle seguenti coordinate, con valuta fissa
beneficiario 31-GEN-11 :

 - Banca: xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
 - ABI  : xxxxx
 - CAB  : xxxxx
 - C/C  : xxxxxxxxxxxxxxxxx

Distinti saluti.

From: FTV_pagamenti@gse.it
Bcc:
Return-Path: FTV_pagamenti@gse.it
Message-ID: <SMTPSERVERbymZ6kT3Q0000a31e@smtp_inter>
X-OriginalArrivalTime: 31 Jan 2011 13:14:30.0850 (UTC) FILETIME=[CBA3B220:01CBC148]
Date: 31 Jan 2011 14:14:30 +0100

Fotovoltaico: ok agli incentivi

E’ arrivata poco fa la comunicazione del GSE che segnala l’accettazione della domanda di concessione della tariffa incentivante:

Gentile Utente,
il GSE ha valutato positivamente la richiesta di riconoscimento della tariffa incentivante relativa all’impianto fotovoltaico n. 153807 presentata dal soggetto responsabile LUCA ENEA SPILIMBERGO.
Dalla data odierna, la comunicazione di avvio all’incentivazione dell’impianto fotovoltaico sopra indicato risulta disponibile nella sezione del portale dedicata alle comunicazioni del GSE al soggetto responsabile (https://applicazioni.gse.it).
Al fine di sottoscrivere la convenzione, che regola i rapporti tra GSE e soggetto responsabile per l’erogazione dell’incentivazione, e’ necessario collegarsi al portale del GSE, mediante le credenziali precedentemente comunicate, e seguire le istruzioni riportate nella comunicazione di avvio all’incentivazione.
Per richiedere ulteriori chiarimenti e’ possibile contattare il numero verde  800.89.69.79
Cordiali saluti
Gestore dei Servizi Energetici

Progetto Filari

Abbiamo ricevuto una lettera dal Parco Adda Sud che ci comunica d’aver accettato la nostra richiesta di partecipazione al Progetto Filari.

Con questo progetto, il Parco Adda Sud mette a disposizione dei Comuni, delle Scuole, delle Associazioni, degli agricoltori e dei privati cittadini alberi ed arbusti autoctoni da porre a dimora nella stagione autunno-primaverile in aree di proprietà o direttamente gestite, ubicate all’interno del territorio del Parco Adda Sud.

Entro febbraio potremo quindi andare a ritirare le 50 piantine di Ligustro che abbiamo richiesto per realizzare la siepe.

240px-ligusterblutenstand

Per informazioni sul progetto:
http://www.parcoaddasud.it/progetti/alberofilari.htm#materiale

Pagine

Categorie

Consigli personali:

Stampa foto con:
ISCRIVITI A PHOTOCITY

Menu di servizio

Altre case

Blog e tecnologia

Casa e leggi

Casa ECO e risparmio energetico

Costruttori di case

Impianti tecnologici

Cookies

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni anonime a fini statistici. Proseguendo con la navigazione accetti l'uso di queste tecnologie.

Seguimi...

Cerca nel blog...

Pubblicità

Parliamo?

Pagami un legnetto

Puoi dare il tuo contributo al nostro progetto facendo una donazione con PayPal.
L'invito a cena nella nuova casa è garantito...

Articoli recenti

Archivio messaggi

Contatore visite